80 voglia di vinitaly?

Schermata 2016-03-02 alle 21.29.48

Un caro amico pubblica un post di FB… 80€ per entrare al Vinitaly.

Il Vinitaly è forse la manifestazione inerente al vino più attesa da parte di alcuni, conosciuta e “stimata” d’Italia. Il Vinitaly è l’occasione per trovare riunite in un unico luogo, più o meno ben organizzato, le sfumature vitivinicole italiane e qualcheduna, a volo d’angelo, mondiale. Il Vinitaly è un luogo di incontro che ti permette di intrecciare nuove interessanti opportunità lavorative e di ritrovare vecchi amici, che per la maggior parte dell’anno si nascondono in vigna.

Ma il Vinitaly, oltre che altre importanti cose, è anche quel posto in cui per quattro giorni tutto sembra permesso, dove vedi ragazzi fradici di gioia etilica gridare tra un capannone e un altro, altri distesi negli angoli dismessi a ritrovare se stessi e altri ancora che chiedono come sia il vino contenuto in quei recipienti di ferro o rame a fianco alle bottiglie e berselo…

Siamo nel 2016 e il prezzo da 60€ dell’anno scorso è passato a 80€, un aumento del 33% circa in un anno, comprensibile, perché finalmente avranno organizzato meglio la situazione parcheggi, sicuramente perché le toilette saranno pulite e non si troveranno code chilometriche, perché la rete telefonica sarà efficiente e non perderemo nemmeno un appuntamento o ancora perché i produttori avranno il sorriso e voglia di “lavorare” anche gli ultimi due giorni, o forse no?

Onore al fatto che è da anni che si cerca di rendere la fiera  business oriented, dove operatori del settore e produttori riescano a conciliare le proprie necessità e aspettative, dove nascano intese lavorative capaci di un rapporto duraturo e proficuo, dove non si abbia la sensazione di avere perso del tempo prezioso.

Il risultato? Un cambio dei giorni dello svolgimento del Vinitaly, un continuo e costante aumento del biglietto di ingresso, una diminuzione degli inviti gratuiti agli operatori, nominativi e ingressi di quest’ultimi registrato. Il risultato? Nulla è cambiato, tanto che l’anno scorso si sono ripetute le solite manifestazioni poco carine ed è aumentato il malcontento di coloro che pagano per entrare o per “esporre”.

E allora? Questi 80€ per l’entrata giornaliera cambieranno la situazione? Sinceramente non credo. Come operatore avrò ingressi gratuiti, ma quest’anno parteciperò solo a due giornate delle quattro, vista l’offerta di manifestazioni di qualità, che ti permettono di “lavorare” tutto l’anno, e la delusione dell’anno scorso.

Ho paura che la direzione presa non sia quella giusta, visti i pochi risultati ottenuti; ma io chi sono per giudicare? Nessuno! Allora lasciamo che gli appassionati che aspettano il Vinitaly paghino, o no, questi 80€, per una manifestazione che non è stata capace di rinnovarsi e forse è un po’ stanca di essere così tanto attesa.

Manlio.

 

Categorie: Senza categoria

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: