Toccando il fondo!

6500 bottiglie sotto i mari.

Da quando sono state ritrovate quelle 168 bottiglie di Veuve Cliquot nel Mar Baltico e recuperate nel 2010, c’è chi ci scommette su questa nuova tecnica di affinamento. Pressione, temperature costante, assenza di luce e il canto delle sirene sembrano, a detta di alcune cantine molto attente al marketing, gli ingredienti miracolosi per scegliere il prezzo delle bottiglie a piacimento.

Abissi, la riserva di Portofino, ricordate? 6500 bottiglie cullate dalle correnti marine, osservate e protette dal Cristo degli abissi e avvolte dal gasolio delle imbarcazioni sono state il primo esperimento Italiano, su cui non mi permetto di pronunciarmi non avendo mai avuto la s”fortuna” di degustare questi prodotti ittici.

E ora anche a Bordeaux è arrivata la crisi, Chateau Larrivet Haut-Brion una delle cantine più importanti si è messa a giocare con l’invecchiamento in mare, provando ad immergere una barrique da 56 litri appositamente costruita e protetta da un cubo di cemento, custode di un bordeaux 2009 sul fondo del mare e attrezzando una sorella identica nello Chateau. Sei mesi, trascorsi i quali, giornali ed esperti in trepidante attesa per scoprire il verdetto di uno dei più quotati enologi, Michel Rolland… ovviamente non scriverò quale sia il risultato dell’esperimento perché è sotto gli occhi di tutti, ovvero, pagine, blog, e quant’altro che  narrano di Chateau Larrivet Haut-Brion.

Tag:, , , , ,

Categorie: Dal web

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: