Il Carpino la storia di una famiglia

“THE SOIL, OUR EARTH, IS EVERYTHING”.

“La terra significa tutto. Non solo perché dalla terra nascono la vite e il vino. La terra intesa come il luogo dove si nasce, dove affondano le proprie radici, è anche quello dove “ci si sente” meglio e che “si sente” meglio, nel senso che si riesce a comprendere a fondo, ad avvertire ciò che ha da comunicare e ad interpretarlo”. cit

Cercando brevemente su internet informazioni sul carpino si legge: “Il duro dei duri è il carpino. Solo con lui si costruiva il corpo delle pialle.” e questa frase mi illumina, o meglio illumina l’idea che mi sono fatto di questa cantina che si trova tra Oslavia e San Floriano al Collio, forse sono confuso dovrei specificare meglio, non della cantina, poiché mai visitata, ma di Franco Sosol e della moglie Anna che nel 1987 hanno dato vita a questa avventura che si chiama come quel caducifoglie con cui si costruivano pialle e gioghi.

La fortuna è stata poterli incontrare, la prima volta, frettolosamente in piedi tra gli assetati del Vinitaly, la seconda volta seduti all’Infernot per una intera serata, davanti ad un tavolo vestito da calici, una moltitudine di calici ognuno con il suo racconto. Il racconto nasce al finire degli anni ottanta, per proseguire con uno sconfinato amore per la propria terra che attraverso le loro parole se ne scorge il profumo, la ponca, quella terra che conferisce alle creature del Carpino una “mineralità netta, profonda che distingue i vini di questa collina da tutti gli altri”. 

5000 ceppi per ettaro, guyot, cinque, sei gemme, trattamenti ridotti al minimo, solforosa q.b. sono gli ingredienti del successo dei Sosol, provate voi, provate a comprare 15 ettari ed ad applicare questi pochi semplici ingredienti e ad ottenere quella tipicità che le loro poche bottiglie narrano, non vi avvicinerete lontanamente perché la passione con cui Franco e Anna affrontano ogni anno la sfida della natura è qualcosa di unico ed inimitabile, aiutati da Marco Simonit, agronomo e Natale Favretto, enologo, e da Manuel  e Naike, i figli, che a mani piene ricevono gli insegnamenti della terra.

Vini che dritti entrano in bocca, dotati di un corredo aromatico particolare dato da macerazioni a caldo prolungate che trasformano i sentori in future emozioni, ma non sono queste righe che descriveranno le loro creature, ci sarà tempo per raccontarvi dei loro nettari poiché con ogni probabilità in un futuro prossimo avremo la possibilità di una serata all’Infernot con loro, i loro vini e la loro passione.

Questa famiglia è come il Carpino, il duro dei duri, perché solo le essenze così tenaci e compatte possono resistere e rimanere uniche a loro stesse portando i segni del tempo, segni che raccontano una storia e la volontà di durare davvero a lungo.

Non vedo l’ora di poterveli fare conoscere.

Citazioni e foto dal libro THE INVISIBLE PART OF A WINE

Tag:, , , ,

Categorie: Storie

One Comment su “Il Carpino la storia di una famiglia”

  1. Massimo
    3 giugno 2012 a 08:09 #

    Sinceramente debbo dire che questi vini sono un’altra grande scoperta di Manlio, che al ritorno dal Vinitaly ha voluto condividere con me, lasciandomi piacevolmente sorpreso. Leggendo quello che scrive nella presentazione della cantina esce quello che è stato per anni il nostro somelier,cioè un art director!! Mi spiego,esiste una pubblicità che dice:”Solo dall’amore per la terra nascono buoni frutti” che sia stato il nostro ex pubblicitario ad inventarsela? Certo è che la citazione racchiude una grande verità!! Non vedo l’ora che arrivi questa serata per conoscere questi nuovi “eroi”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: